Risotto Carciofi e Pancetta
video bg1

DESCRIZIONE

Prendete i carciofi, lasciate il gambo attaccato per circa 3 cm e togliete i primi 4 strati di foglie esterne.
Tagliate la punta e svuotateli al centro con l’ausilio di uno scavino fino a togliere la barba interna.
Disponete i carciofi in una bacinella con acqua e limone tagliato a metà per non farli annerire.

Tagliate i carciofi a julienne, fate rosolare lo scalogno in un padella, aggiungete i carciofi e sfumate col vino.
Aggiungete il brodo fino a coprire il composto e fate stufare fino a quando saranno morbidi.

In una casseruola fate soffriggere lo scalogno tritato, aggiungete il riso e fatelo tostare fino a quando il chicco sarà traslucido, quindi cominciate la cottura bagnando con il brodo fino a coprire il riso di circa un dito.
Aggiungete i carciofi e portate a cottura il riso, evitando di aggiungere il brodo negli ultimi minuti per non far risultare brodoso il risotto.

Mantecate quindi con il burro e con fiocchettini di  Taleggio Dop Cademartori.
Guarnite il risotto con pezzetti di pancetta precedentemente abbrustolita in una padella antiaderente e aggiustate di pepe.

In un piatto dai sapori importanti, il carciofo si arricchisce della sapidità e della croccantezza della pancetta e l’esplosione di gusto è sorprendente anche grazie al taleggio che contribuisce al successo del risotto con la sua cremosità.

Difficile pensare di poter fare meglio. Eppure ci sono varianti golose che vi vogliamo suggerire e che accompagneranno questa ricetta nel palmares delle vostre preferite.

Ospiti a cena, il pranzo della domenica, sono le occasioni adatte per provare risotti golosi e se è vero che il carciofo e la pancetta si uniscono in un connubio interessante, provate a sostituire quest’ultima con lo speck tagliato a dadini. Un salume che si sposa anche con una crema di verdure o di ortaggi: il sapore di zucca e piselli viene esaltato da questo ingrediente così saporito.

Una crema di patate, invece, si rende quasi necessaria per un piatto che voglia sfoggiare un ingrediente prelibato come i funghi porcini. Preparate la crema: in una casseruola, fate cuocere a fuoco basso le patate a dadini con un filo d’olio extravergine di oliva, mezza cipolla tritata finemente e, mescolando, aggiungete un mestolo di brodo alla volta. Aggiustate di sale e pepe e frullate. Cuocetevi il riso, e a metà cottura aggiungetevi i funghi porcini fatti rinvenire in acqua e strizzati. Lasciate mantecare con un cucchiaio di parmigiano a pentola coperta e lontano dai fornelli e servite subito.

La crema di patate accoglie volentieri anche degli spinaci saltati in padella con uno spicchio d’aglio o, se vi piace la carne, la salsiccia sbriciolata è sempre un’ottima idea.

Scopri di più