DESCRIZIONE

Tostate le lamelle di mandorle in una padella antiaderente fino a quando avranno preso colore e mettetele da parte.

In una casseruola fate rosolare nell’olio extravergine d’oliva lo scalogno tritato, unite il riso e fatelo tostare per qualche minuto, poi sfumate con un bicchiere di vino bianco.

Aggiungete i carciofi mondati e tagliati a fettine sottili, continuate la cottura del risotto  per 15 minuti circa a fuoco medio aggiungendo il brodo poco alla volta e continuando a mescolare.

A fine cottura aggiungete il Pecorino Romano DOP Cademartori e mantecate. Servite guarnendo con le mandorle tostate e una macinata di pepe.

La cremosità del risotto ai carciofi, contrastata dalla croccantezza delle mandorle, garantisce una piacevole sorpresa per il palato.

I carciofi sono un ingrediente che, quando arriva fresco sui banchi del mercato, invoglia a provare ricette sempre nuove.

Volete gustarlo con una crema di patate? Una preparazione facile e di sicuro successo. Eliminate dai carciofi le foglie esterne, tagliateli a spicchi e metteteli in una ciotola con acqua acidulata con il succo di limone. Nel frattempo, mettete le patate a dadini in una pentola con una cipolla tritata e un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e copritele con qualche mestolo di brodo. Quando sono cotte e il brodo è un po’ evaporato, aggiungete il riso, riso Arborio o riso Carnaroli e fate cuocere a fiamma bassa, insieme alle verdure. Fate mantecare con una noce di burro e servite decorando con un ciuffo di prezzemolo tritato.

Per guarnire, potete anche preparare delle chips di patate al forno e distribuirle sul piatto, saranno perfette!

Il fresco sapore dei carciofi rende adatto questo risotto anche a guadagnare il posto di primo piatto nel menu di Pasqua.

Vi suggeriamo di provare la crema di patate anche con i funghi porcini, per un piatto dal gusto più ricercato.

Scopri di più