Risotto al Barolo

DESCRIZIONE

Per preparare il risotto al barolo e taleggio tostate il riso in una casseruola con l’olio extravergine d’oliva e i cipollotti finemente tritati.

Sfumate con i due bicchieri di barolo e, quando l’alcool sarà evaporato, continuate la cottura per 15 minuti mescolando e aggiungendo mestoli di brodo bollente. Aggiustate di sale e pepe.

Mantecate fuori dal fuoco con il Taleggio Cademartori. Servite quindi il vostro risotto al barolo e taleggio ben caldo, guarnendo con del prezzemolo tritato.

Il risotto al Barolo è un primo piatto che appartiene alla tradizione culinaria piemontese in cui il vino rosso dà corpo al piatto e lo rende perfetto per un’occasione importante.

Vi suggeriamo anche qualche variante per mettere alla prova le vostre abilità di chef.

Per arricchire di gusto il risotto, potete aggiungere in cottura un po’ di salsiccia sbriciolata.

Se volete restare in Piemonte e mantenervi fedeli alle sue tradizioni culinarie, potete ricorrere ad un prodotto tipico di questa regione che renda il vostro risotto ancora più prelibato: il tartufo bianco. Una generosa spolverizzata sui chicchi di riso e porterete in tavola un piatto stellato.

Anche i funghi porcini si abbinano al Barolo, proprio come una delicata e gustosa fonduta di formaggi, e buonissimo è anche il risotto accompagnato da un brasato al Barolo, una preparazione di alta cucina, adatta alle occasioni più importanti. Dopo aver preparato la carne, fate cuocere il riso con burro, olio e cipolla tritata, aggiungete il brodo di carne e, a fine cottura, bagnate il riso con la salsa della carne. Spegnete il fuoco, lasciate mantecare 2 minuti con il coperchio e servite subito il vostro risotto con questa crema speciale. A seguire, un buon piatto di brasato, rigorosamente accompagnato da patate al forno o da verdure glassate.

Scopri di più