11 febbraio 2015

A Carnevale ogni fetta vale

Finalmente è Carnevale e possiamo vestirci come ci pare, se usciamo in pigiama per comprare della pasta potrebbero perfino farci i complimenti per l’originalità. Infatti i tempi sono cambiati, a fianco dei classici costumi della tradizione (come Arlecchino o Pulcinella) si riverseranno per le strade nuovi travestimenti. Vediamone alcuni.

Vampiro romantico
Dimenticate i vampiri misteriosi e terrificanti, preparatevi a vedere le strade invase da Nosferatu in chiave moderna: fighettissimi, con il fondotinta e sopracciglia curate per essere belli in modo assurdo. In più, come dice il detto: “Vampiro che bacia non morde”.

Cuoco stellato
Con lo strepitoso successo dei programmi di cucina, sarebbe strano non vedere qualcuno travestito da famoso cuoco della televisione. Per entrare meglio nel personaggio, cominciano ad allenarsi giorni prima appostandosi davanti ai furgoni di salamelle esprimendo simpatici giudizi su ogni panino.

Selfieman
È il costume più facile da fare a casa, basta un becco d’anatra e uno smartphone e il gioco è fatto! Bisogna però spiegar loro che, una volta finito il Carnevale, potrebbero anche togliere la maschera ed essere se stessi, senza far per forza i piacioni davanti all’obiettivo.

Viva la tradizione
Per essere davvero originali bisogna puntare tutto sull’autenticità. Invitate a cena i vostri amici a cena e cucinate un menù a base di Cademartori e ricordate… a Carnevale ogni fetta vale!

Carnevale banale?
#cademartoriperò

Altri Articoli